Medico

Il professionista è prevalentemente un medico anestesista / medico ortopedico che valuta la necessità di applicare il trattamento più adeguato nelle situazioni di dolore acuto o cronico, proponendoti il percorso migliore per le tue esigenze utilizzando farmaci e terapia infiltrativa.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell'esecuzione di terapie mediche volte a favorire la cura, il miglioramento, la riabilitazione o la palliazione di una sintomatologia dolorosa primitiva o secondaria a specifica patologia. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi e d'intervento come ad esempio tecniche infiltrative quali: infiltrazione paravertebrale, iniezione nei fasci muscolari, iniezione perinervosa (ad esempio: sindrome del tunnel carpale), iniezione intra-periarticolare (ad esempio: spalla dolorosa), iniezione peritendinea, iniezione intradermica e/o sottocutanea nei punti dolorosi. Riguardo alle tecniche infiltrative, possono essere utilizzati farmaci analgesici/antinfiammatori quali anestetici locali, steroidi o farmaci antinfiammatori non steroidei. Tutte le suddette tecniche sono eseguite, previa accurata disinfezione della parte da trattare, con aghi sterili monouso ed in alcuni casi con guida ecografica. Gli effetti indesiderati delle procedure descritte sono perlopiù dovute all’azione traumatica dell’ago sulle strutture anatomiche e dunque la formazione di eventuali ematomi, dolore, parestesie, elaiomi (formazioni nodulari sottocutanee da sostanze non assorbite); bisogna altresì considerare l’evenienza di reazioni allergiche ai farmaci iniettati. Sebbene questa prestazione possa giovare il paziente nella maggior parte dei casi, bisogna considerare una esigua percentuale di efficacia dovuta a fattori non imputabili al professionista quale ad esempio la soggettiva risposta farmacologica.

PRENOTA

Il fisiatra, medico specializzato in medicina fisica e riabilitazione, si occupa della diagnosi, del trattamento e della riabilitazione di disabilità conseguenti a malattie che limitano la funzione motoria. Le malattie invalidanti possono derivare da patologie del sistema nervoso, osteo-articolare e/o muscolare

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nella valutazione specialistica che viene eseguita in caso di disturbi a carico dell’apparato muscolo scheletrico ed è finalizzata alla diagnosi. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi e d'intervento per la diagnosi e la pianificazione di adeguate attività di abilitazione/riabilitazione. In ogni caso, gli strumenti principali di intervento saranno anamnesi, colloquio clinico, esame obiettivo, prescrizione di esami strumentali, prescrizioni farmacologiche o fisioterapiche.

PRENOTA

Il professionista è prevalentemente un medico con master in nutrizione o un biologo nutrizionista che, nella presa in carico del paziente, saprà valutare le sue necessità alimentari e, se necessario, redigerà un piano alimentare volto al raggiungimento di obiettivi adeguati e che si adattino ad ogni specifico caso.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nel colloquio clinico che viene eseguito per valutare lo stato di salute ed il bilancio delle abitudini alimentari del paziente ed è finalizzata alla presa in carico ed alla stesura di specifici piani alimentari. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi e d'intervento quali anamnesi, esame obiettivo, esami strumentali non invasivi (come ad esempio: misurazione di pliche corporee con plicometro o valutazione di massa corporea con bioimpedienzometro o bilance specifiche, ecc.), prescrizione di accertamenti diagnostici più approfonditi e/o prescrizioni farmacologiche (solo da un professionista medico) o terapeutiche.

PRENOTA

L’ortopedico, medico specializzato in ortopedia e traumatologia, si occupa della valutazione, diagnosi, prescrizione e trattamento di patologie osteo-articolari limitanti o meno la funzionalità motoria.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nella valutazione specialistica che viene eseguita in caso di disturbi a carico dell’apparato muscolo scheletrico ed è finalizzata alla diagnosi. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi e d'intervento per la diagnosi e la terapia delle patologie riscontrate. Gli strumenti principali di intervento saranno anamnesi, colloquio clinico, esame obiettivo, prescrizione di esami strumentali, prescrizioni farmacologiche o fisioterapiche, tecniche infiltrative quali: infiltrazione paravertebrale, iniezione nei fasci muscolari, iniezione perinervosa (ad esempio: sindrome del tunnel carpale), iniezione intra-periarticolare (ad esempio: spalla dolorosa), iniezione peritendinea, iniezione intradermica e/o sottocutanea nei punti dolorosi. Riguardo alle tecniche infiltrative, possono essere utilizzati farmaci analgesici/antinfiammatori quali anestetici locali, steroidi o farmaci antinfiammatori non steroidei. Tutte le suddette tecniche sono eseguite, previa accurata disinfezione della parte da trattare, con aghi sterili monouso ed in alcuni casi con guida ecografica. Gli effetti indesiderati delle procedure descritte sono perlopiù dovute all’azione traumatica dell’ago sulle strutture anatomiche e dunque la formazione di eventuali ematomi, dolore, parestesie, elaiomi (formazioni nodulari sottocutanee da sostanze non assorbite); bisogna altresì considerare l’evenienza di reazioni allergiche ai farmaci iniettati. Sebbene questa prestazione possa giovare il paziente nella maggior parte dei casi, bisogna considerare una esigua percentuale di inefficacia dovuta a fattori non imputabili al professionista quale ad esempio la soggettiva risposta farmacologica. La durata ed il numero dei trattamenti può variare a seconda del quadro clinico constatato al momento della visita e verrà sempre concordato con il paziente.

PRENOTA

Il professionista è un medico che si occupa della presa in carico del paziente a 360 gradi. Sa guidarti nella comprensione e nella risoluzione delle varie patologie di pertinenza non chirurgica indicandoti gli accertamenti diagnostici ed il trattamento più appropriato al singolo caso.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nel colloquio clinico che viene eseguito per valutare lo stato di salute del paziente ed è finalizzata alla diagnosi e alla cura. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi e d'intervento quali anamnesi, esame obiettivo, esami strumentali non invasivi (come ad esempio: auscultazione tramite fonendoscopio, misurazione della pressione arteriosa tramite sfigmomanometro a bracciale, misurazione della temperatura corporea, misurazione della saturazione di ossigeno nel sangue attraverso l’uso del pulsossimetro, ecc.), prescrizione di accertamenti diagnostici più approfonditi e/o prescrizioni farmacologiche o terapeutiche

PRENOTA

Il professionista è prevalentemente un medico anestesista / medico ortopedico che valuta la necessità di applicare il trattamento più adeguato nelle situazioni di dolore acuto o cronico, proponendoti il percorso migliore per le tue esigenze utilizzando farmaci e terapia infiltrativa.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell'esecuzione di terapie mediche volte a favorire la cura, il miglioramento, la riabilitazione o la palliazione di una sintomatologia dolorosa primitiva o secondaria a specifica patologia. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi e d'intervento come ad esempio tecniche infiltrative quali: infiltrazione paravertebrale, iniezione nei fasci muscolari, iniezione perinervosa (ad esempio: sindrome del tunnel carpale), iniezione intra-periarticolare (ad esempio: spalla dolorosa), iniezione peritendinea, iniezione intradermica e/o sottocutanea nei punti dolorosi. Riguardo alle tecniche infiltrative, possono essere utilizzati farmaci analgesici/antinfiammatori quali anestetici locali, steroidi o farmaci antinfiammatori non steroidei. Tutte le suddette tecniche sono eseguite, previa accurata disinfezione della parte da trattare, con aghi sterili monouso ed in alcuni casi con guida ecografica. Gli effetti indesiderati delle procedure descritte sono perlopiù dovute all’azione traumatica dell’ago sulle strutture anatomiche e dunque la formazione di eventuali ematomi, dolore, parestesie, elaiomi (formazioni nodulari sottocutanee da sostanze non assorbite); bisogna altresì considerare l’evenienza di reazioni allergiche ai farmaci iniettati. Sebbene questa prestazione possa giovare il paziente nella maggior parte dei casi, bisogna considerare una esigua percentuale di efficacia dovuta a fattori non imputabili al professionista quale ad esempio la soggettiva risposta farmacologica.

PRENOTA


Ecografista

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

Ecografia scheletrica

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

Ecografia cute e tessuti molli

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

Ecografia del collo

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

Ecografia pacchetti linfonodali

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

Ecografia addome

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

Ecocolordoppler

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

None

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nell’esecuzione di un esame non invasivo che fa uso di sonde a ultrasuoni con l’intento di visualizzare, tessuti, organi e parti anatomiche. Questo genere di esame finalizzato alla diagnosi è sicuro ed indolore, a meno di essere effettuato su una zona già precedentemente infiammata o dolente. Sebbene descritto in evenienze estremamente rare, effetto indesiderato dell’esame può essere la reazione allergica o irritazione della parte esaminata a causa del gel eco-conduttore per ultrasuoni, seppur esso sia composto da elementi a base acqua ed a Ph fisiologico. L’indagine che ci si appresta ad eseguire può avere scarso valore diagnostico per ostacoli non imputabili all’operatore quali ad esempio: eccessiva aria nell’addome, scarsità di liquido in vescica, ridotta mobilità del paziente o eccessiva presenza di tessuto adiposo sottocutaneo. In questo caso il medico potrebbe prescrivere ulteriori esami diagnostici informando il paziente.

PRENOTA


Infermiere

Prestazioni di prima fascia

Si tratta di un esame che rileva la quantità di ossigeno presente nel flusso sanguigno attraverso uno strumento che si posiziona nell’indice.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste, nell’ambito dell’assistenza infermieristica generale, in misure messe in atto a scopo preventivo, curativo o palliativo. A tal fine, potranno essere usati strumenti d'intervento quali appositi strumenti e presidi come a titolo esemplificativo e non esaustivo: siringhe monouso sterile per infiltrazioni intramuscolari/endovenose; ago butterfly monouso sterile per prelievi o fleboclisi; cateteri vescicali; pungidito monouso sterile per misurazione della glicemia; sondino naso-gastrico per alimentazione; garze monouso sterili per medicazioni di ferite o lesioni; kit monouso sterile per rimozione punti di sutura (pinze, forbici, tamponi, cerotti), ecc. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori, come ad esempio gravità della patologia o risposta fisiologica alle cure. Il paziente sarà costantemente informato del suo stato di salute

PRENOTA

Tecnica per infiltrare farmaci attraverso l’uso di siringhe.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste, nell’ambito dell’assistenza infermieristica generale, in misure messe in atto a scopo preventivo, curativo o palliativo. A tal fine, potranno essere usati strumenti d'intervento quali appositi strumenti e presidi come a titolo esemplificativo e non esaustivo: siringhe monouso sterile per infiltrazioni intramuscolari/endovenose; ago butterfly monouso sterile per prelievi o fleboclisi; cateteri vescicali; pungidito monouso sterile per misurazione della glicemia; sondino naso-gastrico per alimentazione; garze monouso sterili per medicazioni di ferite o lesioni; kit monouso sterile per rimozione punti di sutura (pinze, forbici, tamponi, cerotti), ecc. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori, come ad esempio gravità della patologia o risposta fisiologica alle cure. Il paziente sarà costantemente informato del suo stato di salute.

PRENOTA

Tecnica per medicare e curare le lesioni semplici della cute, per esempio le ferite da taglio.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste, nell’ambito dell’assistenza infermieristica generale, in misure messe in atto a scopo preventivo, curativo o palliativo. A tal fine, potranno essere usati strumenti d'intervento quali appositi strumenti e presidi come a titolo esemplificativo e non esaustivo: siringhe monouso sterile per infiltrazioni intramuscolari/endovenose; ago butterfly monouso sterile per prelievi o fleboclisi; cateteri vescicali; pungidito monouso sterile per misurazione della glicemia; sondino naso-gastrico per alimentazione; garze monouso sterili per medicazioni di ferite o lesioni; kit monouso sterile per rimozione punti di sutura (pinze, forbici, tamponi, cerotti), ecc. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori, come ad esempio gravità della patologia o risposta fisiologica alle cure. Il paziente sarà costantemente informato del suo stato di salute.

PRENOTA

Tecnica semplice per immobilizzare arti o articolazioni a seguito di traumi, ad esempio la distorsione della caviglia.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste, nell’ambito dell’assistenza infermieristica generale, in misure messe in atto a scopo preventivo, curativo o palliativo. A tal fine, potranno essere usati strumenti d'intervento quali appositi strumenti e presidi come a titolo esemplificativo e non esaustivo: siringhe monouso sterile per infiltrazioni intramuscolari/endovenose; ago butterfly monouso sterile per prelievi o fleboclisi; cateteri vescicali; pungidito monouso sterile per misurazione della glicemia; sondino naso-gastrico per alimentazione; garze monouso sterili per medicazioni di ferite o lesioni; kit monouso sterile per rimozione punti di sutura (pinze, forbici, tamponi, cerotti), ecc. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori, come ad esempio gravità della patologia o risposta fisiologica alle cure. Il paziente sarà costantemente informato del suo stato di salute.

PRENOTA

Prestazioni di seconda fascia

Procedura per iniettare farmaci o sostanze nutrienti attraverso un ago posizionato in un vaso venoso periferico.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste, nell’ambito dell’assistenza infermieristica generale, in misure messe in atto a scopo preventivo, curativo o palliativo. A tal fine, potranno essere usati strumenti d'intervento quali appositi strumenti e presidi come a titolo esemplificativo e non esaustivo: siringhe monouso sterile per infiltrazioni intramuscolari/endovenose; ago butterfly monouso sterile per prelievi o fleboclisi; cateteri vescicali; pungidito monouso sterile per misurazione della glicemia; sondino naso-gastrico per alimentazione; garze monouso sterili per medicazioni di ferite o lesioni; kit monouso sterile per rimozione punti di sutura (pinze, forbici, tamponi, cerotti), ecc. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori, come ad esempio gravità della patologia o risposta fisiologica alle cure. Il paziente sarà costantemente informato del suo stato di salute.

PRENOTA

Si tratta di una pratica medico infermieristica che viene usata per liberare l’ultimo tratto dell’intestino dalla presenza di feci attraverso l’uso di una pompetta con una micro cannula rettale.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste, nell’ambito dell’assistenza infermieristica generale, in misure messe in atto a scopo preventivo, curativo o palliativo. A tal fine, potranno essere usati strumenti d'intervento quali appositi strumenti e presidi come a titolo esemplificativo e non esaustivo: siringhe monouso sterile per infiltrazioni intramuscolari/endovenose; ago butterfly monouso sterile per prelievi o fleboclisi; cateteri vescicali; pungidito monouso sterile per misurazione della glicemia; sondino naso-gastrico per alimentazione; garze monouso sterili per medicazioni di ferite o lesioni; kit monouso sterile per rimozione punti di sutura (pinze, forbici, tamponi, cerotti), ecc. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori, come ad esempio gravità della patologia o risposta fisiologica alle cure. Il paziente sarà costantemente informato del suo stato di salute.

PRENOTA

Procedura che permette di liberare la vescica dalle urine in essa contenute attraverso l’inserimento di un dispositivo medico, chiamato catetere (tubicino sottile e flessibile), in vescica che permetta la comunicazione fra questa e l’esterno, questa tecnica viene usata per permettere l’evacuazione automatica dell’urina in pazienti non autosufficienti.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste, nell’ambito dell’assistenza infermieristica generale, in misure messe in atto a scopo preventivo, curativo o palliativo. A tal fine, potranno essere usati strumenti d'intervento quali appositi strumenti e presidi come a titolo esemplificativo e non esaustivo: siringhe monouso sterile per infiltrazioni intramuscolari/endovenose; ago butterfly monouso sterile per prelievi o fleboclisi; cateteri vescicali; pungidito monouso sterile per misurazione della glicemia; sondino naso-gastrico per alimentazione; garze monouso sterili per medicazioni di ferite o lesioni; kit monouso sterile per rimozione punti di sutura (pinze, forbici, tamponi, cerotti), ecc. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori, come ad esempio gravità della patologia o risposta fisiologica alle cure. Il paziente sarà costantemente informato del suo stato di salute.

PRENOTA

L'infermiere fornisce indicazioni su aspetti clinici ed assistenziali, riabilitativi ed educativi ai pazienti e alle persone che si prendono cura di loro. Al termine della consulenza, redige una relazione con le indicazioni infermieristiche più adatte alla condizione del paziente (ad esempio, in caso di lesioni cutanee da ulcere, l’infermiere indicherà quale sarà la migliore tecnica da usare per una guarigione rapida e completa).

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste, nell’ambito dell’assistenza infermieristica generale, in misure messe in atto a scopo preventivo, curativo o palliativo. A tal fine, potranno essere usati strumenti d'intervento quali appositi strumenti e presidi come a titolo esemplificativo e non esaustivo: siringhe monouso sterile per infiltrazioni intramuscolari/endovenose; ago butterfly monouso sterile per prelievi o fleboclisi; cateteri vescicali; pungidito monouso sterile per misurazione della glicemia; sondino naso-gastrico per alimentazione; garze monouso sterili per medicazioni di ferite o lesioni; kit monouso sterile per rimozione punti di sutura (pinze, forbici, tamponi, cerotti), ecc. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori, come ad esempio gravità della patologia o risposta fisiologica alle cure. Il paziente sarà costantemente informato del suo stato di salute.

PRENOTA

Procedura sterile che permette di liberare le vie aeree/respiratore dalle secrezioni dense mucose attraverso l’inserimento temporaneo di un dispositivo medico chiamato tubo di aspirazione (tubicino sottile e flessibile) collegato ad un aspiratore nelle prime vie respiratore attraverso le naso e oro-faringe.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste, nell’ambito dell’assistenza infermieristica generale, in misure messe in atto a scopo preventivo, curativo o palliativo. A tal fine, potranno essere usati strumenti d'intervento quali appositi strumenti e presidi come a titolo esemplificativo e non esaustivo: siringhe monouso sterile per infiltrazioni intramuscolari/endovenose; ago butterfly monouso sterile per prelievi o fleboclisi; cateteri vescicali; pungidito monouso sterile per misurazione della glicemia; sondino naso-gastrico per alimentazione; garze monouso sterili per medicazioni di ferite o lesioni; kit monouso sterile per rimozione punti di sutura (pinze, forbici, tamponi, cerotti), ecc. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori, come ad esempio gravità della patologia o risposta fisiologica alle cure. Il paziente sarà costantemente informato del suo stato di salute.

PRENOTA

Prestazioni di terza fascia

Si tratta della somministrazione di alimenti o liquidi specifici, precedentemente prescritti, direttamente nello stomaco per via percutanea (PEG) o attraverso un sondino posizionato a livello naso faringeo (SNG).

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste, nell’ambito dell’assistenza infermieristica generale, in misure messe in atto a scopo preventivo, curativo o palliativo. A tal fine, potranno essere usati strumenti d'intervento quali appositi strumenti e presidi come a titolo esemplificativo e non esaustivo: siringhe monouso sterile per infiltrazioni intramuscolari/endovenose; ago butterfly monouso sterile per prelievi o fleboclisi; cateteri vescicali; pungidito monouso sterile per misurazione della glicemia; sondino naso-gastrico per alimentazione; garze monouso sterili per medicazioni di ferite o lesioni; kit monouso sterile per rimozione punti di sutura (pinze, forbici, tamponi, cerotti), ecc. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori, come ad esempio gravità della patologia o risposta fisiologica alle cure. Il paziente sarà costantemente informato del suo stato di salute.

PRENOTA

Si tratta della medicazione e verifica della funzionalità di vie venose centrali precedentemente impiantate in regime di ricovero ospedaliero.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste, nell’ambito dell’assistenza infermieristica generale, in misure messe in atto a scopo preventivo, curativo o palliativo. A tal fine, potranno essere usati strumenti d'intervento quali appositi strumenti e presidi come a titolo esemplificativo e non esaustivo: siringhe monouso sterile per infiltrazioni intramuscolari/endovenose; ago butterfly monouso sterile per prelievi o fleboclisi; cateteri vescicali; pungidito monouso sterile per misurazione della glicemia; sondino naso-gastrico per alimentazione; garze monouso sterili per medicazioni di ferite o lesioni; kit monouso sterile per rimozione punti di sutura (pinze, forbici, tamponi, cerotti), ecc. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori, come ad esempio gravità della patologia o risposta fisiologica alle cure. Il paziente sarà costantemente informato del suo stato di salute.

PRENOTA

Prestazione infermieristica mirata alla cura di ferite cutanee profonde conseguenti al contatto prolungato tra la cute delle sporgenze ossee e superfici rigide o semi-rigide (letto o carrozzina).

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste, nell’ambito dell’assistenza infermieristica generale, in misure messe in atto a scopo preventivo, curativo o palliativo. A tal fine, potranno essere usati strumenti d'intervento quali appositi strumenti e presidi come a titolo esemplificativo e non esaustivo: siringhe monouso sterile per infiltrazioni intramuscolari/endovenose; ago butterfly monouso sterile per prelievi o fleboclisi; cateteri vescicali; pungidito monouso sterile per misurazione della glicemia; sondino naso-gastrico per alimentazione; garze monouso sterili per medicazioni di ferite o lesioni; kit monouso sterile per rimozione punti di sutura (pinze, forbici, tamponi, cerotti), ecc. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori, come ad esempio gravità della patologia o risposta fisiologica alle cure. Il paziente sarà costantemente informato del suo stato di salute.

PRENOTA

Prestazione infermieristica mirata alla cura di ferite conseguenti un intervento chirurgico che presentino difficoltà di guarigione per complicazioni.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste, nell’ambito dell’assistenza infermieristica generale, in misure messe in atto a scopo preventivo, curativo o palliativo. A tal fine, potranno essere usati strumenti d'intervento quali appositi strumenti e presidi come a titolo esemplificativo e non esaustivo: siringhe monouso sterile per infiltrazioni intramuscolari/endovenose; ago butterfly monouso sterile per prelievi o fleboclisi; cateteri vescicali; pungidito monouso sterile per misurazione della glicemia; sondino naso-gastrico per alimentazione; garze monouso sterili per medicazioni di ferite o lesioni; kit monouso sterile per rimozione punti di sutura (pinze, forbici, tamponi, cerotti), ecc. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori, come ad esempio gravità della patologia o risposta fisiologica alle cure. Il paziente sarà costantemente informato del suo stato di salute.

PRENOTA

La stomia (in greco significa bocca) urinaria è il risultato di un intervento chirurgico con il quale si crea un’apertura per poter mettere in comunicazione l’apparato urinario con l’esterno che, anziché per via fisiologica, svuota il suo contenuto attraverso un’apertura creata artificialmente sulla parete addominale. Le stomie possono essere sia dell’apparato digerente sia dell’apparato urinario; E’ importante sapere che per qualsiasi dubbio sulla gestione dello stoma ci si può rivolgere allo stomaterapista, infermiere specializzato che svolge un ruolo fondamentale nell’insegnare l’uso e la corretta applicazione dei dispositivi di raccolta. In particolare dopo l’intervento chirurgico lo stomaterapista insegna al paziente a: - detergere la stomia; - sostituire correttamente il presidio.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste, nell’ambito dell’assistenza infermieristica generale, in misure messe in atto a scopo preventivo, curativo o palliativo. A tal fine, potranno essere usati strumenti d'intervento quali appositi strumenti e presidi come a titolo esemplificativo e non esaustivo: siringhe monouso sterile per infiltrazioni intramuscolari/endovenose; ago butterfly monouso sterile per prelievi o fleboclisi; cateteri vescicali; pungidito monouso sterile per misurazione della glicemia; sondino naso-gastrico per alimentazione; garze monouso sterili per medicazioni di ferite o lesioni; kit monouso sterile per rimozione punti di sutura (pinze, forbici, tamponi, cerotti), ecc. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori, come ad esempio gravità della patologia o risposta fisiologica alle cure. Il paziente sarà costantemente informato del suo stato di salute

PRENOTA

La stomia (in greco significa bocca) intestinale è il risultato di un intervento chirurgico con il quale si crea un’apertura per poter mettere in comunicazione l’intestino con l’esterno che, anziché per via fisiologica, svuota il suo contenuto attraverso un’apertura creata artificialmente sulla parete addominale. Le stomie possono essere sia dell’apparato digerente sia dell’apparato urinario; E’ importante sapere che per qualsiasi dubbio sulla gestione dello stoma ci si può rivolgere allo stomaterapista, infermiere specializzato che svolge un ruolo fondamentale nell’insegnare l’uso e la corretta applicazione dei dispositivi di raccolta. In particolare dopo l’intervento chirurgico lo stomaterapista insegna al paziente a: - detergere la stomia; - sostituire correttamente il presidio.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste, nell’ambito dell’assistenza infermieristica generale, in misure messe in atto a scopo preventivo, curativo o palliativo. A tal fine, potranno essere usati strumenti d'intervento quali appositi strumenti e presidi come a titolo esemplificativo e non esaustivo: siringhe monouso sterile per infiltrazioni intramuscolari/endovenose; ago butterfly monouso sterile per prelievi o fleboclisi; cateteri vescicali; pungidito monouso sterile per misurazione della glicemia; sondino naso-gastrico per alimentazione; garze monouso sterili per medicazioni di ferite o lesioni; kit monouso sterile per rimozione punti di sutura (pinze, forbici, tamponi, cerotti), ecc. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori, come ad esempio gravità della patologia o risposta fisiologica alle cure. Il paziente sarà costantemente informato del suo stato di salute

PRENOTA

Prestazione infermieristica mirata alla medicazione e rimozione di punti di sutura sia metallici sia di filo di ferite conseguenti un intervento chirurgico che NON presentino difficoltà di guarigione per complicazioni. In caso di Medicazioni con difficoltà di guarigione selezionare medicazione ferite chirurgiche complesse (post-operatorie con complicazioni)

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste, nell’ambito dell’assistenza infermieristica generale, in misure messe in atto a scopo preventivo, curativo o palliativo. A tal fine, potranno essere usati strumenti d'intervento quali appositi strumenti e presidi come a titolo esemplificativo e non esaustivo: siringhe monouso sterile per infiltrazioni intramuscolari/endovenose; ago butterfly monouso sterile per prelievi o fleboclisi; cateteri vescicali; pungidito monouso sterile per misurazione della glicemia; sondino naso-gastrico per alimentazione; garze monouso sterili per medicazioni di ferite o lesioni; kit monouso sterile per rimozione punti di sutura (pinze, forbici, tamponi, cerotti), ecc. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori, come ad esempio gravità della patologia o risposta fisiologica alle cure. Il paziente sarà costantemente informato del suo stato di salute.

PRENOTA


Fisioterapista

La riabilitazione è rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ad esempio, ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (ad esempio: interventi per protesi d’anca, al ginocchio, fratture). L'obiettivo della riabilitazione è quello di permettere al paziente il recupero consentendogli la massima autonomia.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire è primariamente rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (interventi per protesi d’anca, di ginocchio, per sintesi di fratture). L'obiettivo della fisioterapia è quello di permettere al paziente il recupero funzionale consentendogli la massima autonomia. La prestazione fisioterapica potrebbe, in alcuni casi, non produrre gli effetti desiderati dal paziente, a causa di eventi contingenti non imputabili all’operatore, quali ad esempio una complicanza della patologia di base. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (gravità della patologia, risposta fisiologica alle terapie, miglioramento/peggioramento della condizione fisica generale, collaborazione del paziente) ed il paziente verrà costantemente informato del suo stato di salute.

PRENOTA

La riabilitazione è rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ad esempio, ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (ad esempio: interventi per protesi d’anca, al ginocchio, fratture). L'obiettivo della riabilitazione è quello di permettere al paziente il recupero consentendogli la massima autonomia.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire è primariamente rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (interventi per protesi d’anca, di ginocchio, per sintesi di fratture). L'obiettivo della fisioterapia è quello di permettere al paziente il recupero funzionale consentendogli la massima autonomia. La prestazione fisioterapica potrebbe, in alcuni casi, non produrre gli effetti desiderati dal paziente, a causa di eventi contingenti non imputabili all’operatore, quali ad esempio una complicanza della patologia di base. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (gravità della patologia, risposta fisiologica alle terapie, miglioramento/peggioramento della condizione fisica generale, collaborazione del paziente) ed il paziente verrà costantemente informato del suo stato di salute.

PRENOTA

La consulenza fisioterapica consiste nella valutazione funzionale dell’articolarità e della mobilità dei vari distretti osteoarticolari e muscolari prendendo come punto di riferimento la diagnosi del medico. Il fisioterapista vi informerà sulla specificità di alcune terapie rispetto ad altre, consiglierà la metodica più idonea e redigerà, in base alle vostre esigenze, un piano individuale di terapie.  Può consigliare ulteriori accertamenti ed eventualmente chiedere consulenza a medici specialisti.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nella valutazione specialistica che viene eseguita in caso di disturbi a carico dell’apparato muscolo scheletrico ed è finalizzata alla cura. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi e d'intervento per la diagnosi e la pianificazione di adeguate attività di abilitazione/riabilitazione. In ogni caso, gli strumenti principali di intervento saranno anamnesi, colloquio clinico, esame obiettivo, prescrizione di esami strumentali.

PRENOTA


Ostetrica

L’ostetrica si occupa di prevenzione dell’indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico in gravidanza e di rieducazione e recupero degli stessi nel post-parto.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nella consulenza ostetrica eseguita per favorire il benessere della neo mamma e del neonato. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi, valutativi e di intervento quali ad esempio: colloquio clinico, valutazione del pavimento pelvico, visita post-partum, corsi di preparazione al travaglio nella gravidanza fisiologica, consulenza all’allattamento al seno, ecc. Sebbene si tratti di tecniche senza alcuna controindicazione o complicanza, in alcuni casi la prestazione ostetrica potrebbe non produrre gli effetti desiderati a causa di eventi non imputabili all’operatore come l’iper-sensibilità o dolore durante l’allattamento, la depressione fisiologica post-partum, scarsa collaborazione da parte del neonato o della mamma, condizioni ambientali non idonee. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (risposta fisiologica alle terapie, adattamento del neonato, ecc...) che paziente e professionista concorderanno a seconda dei casi e mai prima di un’adeguata informazione.

PRENOTA

Per “piano del parto” si intende la stesura di un documento, che la donna redige, contenente le esigenze e le aspettative relative al parto ed ai giorni seguenti di degenza. Durante l’incontro con l’ostetrica MedinBo si rende la donna consapevole e informata delle opzioni legate al proprio travaglio e parto. Sarebbe utile prepararlo in coppia, dopo aver acquisito tutte le informazioni necessarie ed essersi chiariti ogni dubbio (scelta del luogo del parto, metodiche di contenimento del dolore farmacologiche e non, donazione del sangue cordonale, lotus birth, profilassi e screening nel neonato). Dopo averlo redatto può essere inserito tra i referti ed esami da presentare alla struttura ospedaliera in cui si è deciso di partorire). Questa strategia è risultata molto utile ed ha contribuito a cambiare il modo di agire degli operatori, rendendoli spesso, molto più disponibili.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nella consulenza ostetrica eseguita per favorire il benessere della neo mamma e del neonato. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi, valutativi e di intervento quali ad esempio: colloquio clinico, valutazione del pavimento pelvico, visita post-partum, corsi di preparazione al travaglio nella gravidanza fisiologica, consulenza all’allattamento al seno, ecc. Sebbene si tratti di tecniche senza alcuna controindicazione o complicanza, in alcuni casi la prestazione ostetrica potrebbe non produrre gli effetti desiderati a causa di eventi non imputabili all’operatore come l’iper-sensibilità o dolore durante l’allattamento, la depressione fisiologica post-partum, scarsa collaborazione da parte del neonato o della mamma, condizioni ambientali non idonee. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (risposta fisiologica alle terapie, adattamento del neonato, ecc...) che paziente e professionista concorderanno a seconda dei casi e mai prima di un’adeguata informazione.

PRENOTA

La consulenza di sostegno all'allattamento è un servizio dedicato alle neo mamme che hanno difficoltà ad avviare o condurre l’allattamento e che spesso non sanno a chi rivolgersi. Ecco quindi la possibilità di richiedere la consulenza dell’ostetrica MedinBo preparata sull’allattamento al seno ed abilitata OMS-UNICEF, che presterà sostegno e informazione, aiutando la mamma e il suo piccolo a vivere in modo sereno l’esperienza dell’allattamento. Sarebbe buona cosa chiedere una prima consulenza entro 7-10 giorni dal parto, per assicurarsi che tutto inizi nel migliore dei modi, ma in ogni caso lo si può fare in qualsiasi momento la mamma ritiene che ve ne sia necessità. Nel corso della consulenza viene valutata la poppata al seno, correggendo eventuali errori di posizione o di attacco al seno e intervenendo in quelle situazioni di difficoltà. Anche nel caso di problematiche quali ragadi, ingorghi e mastiti, vengono proposti rimedi, trattamenti e terapie, l’ostetrica a domicilio vi aiuterà a risolverli prontamente, riducendo la sintomatologia dolorosa sin da subito. Nelle situazioni in cui si tratta di allattamento misto (al seno con integrazioni di latte artificiale), l’ostetrica sostiene e monitora la pratica dell’allattamento per favorire un eventuale ritorno all’allattamento esclusivo al seno. Nel caso di impossibilità di allattare al seno vengono fornite informazioni relative alle diverse alternative per somministrare il latte artificiale e le diverse tipologie.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nella consulenza ostetrica eseguita per favorire il benessere della neo mamma e del neonato. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi, valutativi e di intervento quali ad esempio: colloquio clinico, valutazione del pavimento pelvico, visita post-partum, corsi di preparazione al travaglio nella gravidanza fisiologica, consulenza all’allattamento al seno, ecc. Sebbene si tratti di tecniche senza alcuna controindicazione o complicanza, in alcuni casi la prestazione ostetrica potrebbe non produrre gli effetti desiderati a causa di eventi non imputabili all’operatore come l’iper-sensibilità o dolore durante l’allattamento, la depressione fisiologica post-partum, scarsa collaborazione da parte del neonato o della mamma, condizioni ambientali non idonee. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (risposta fisiologica alle terapie, adattamento del neonato, ecc...) che paziente e professionista concorderanno a seconda dei casi e mai prima di un’adeguata informazione.

PRENOTA

Assistenza ai neo-genitori per prendersi cura del neonato: primo bagnetto, cambio pannolino, cura del moncone ombelicale, valutazione del benessere del neonato (ritmo sonno-veglia, ittero fisiologico, valutazione crescita e eventuale calo ponderale, alimentazione, valutazione degli “output” (urine e feci)) e consigli per affrontare il rientro a casa.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nella consulenza ostetrica eseguita per favorire il benessere della neo mamma e del neonato. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi, valutativi e di intervento quali ad esempio: colloquio clinico, valutazione del pavimento pelvico, visita post-partum, corsi di preparazione al travaglio nella gravidanza fisiologica, consulenza all’allattamento al seno, ecc. Sebbene si tratti di tecniche senza alcuna controindicazione o complicanza, in alcuni casi la prestazione ostetrica potrebbe non produrre gli effetti desiderati a causa di eventi non imputabili all’operatore come l’iper-sensibilità o dolore durante l’allattamento, la depressione fisiologica post-partum, scarsa collaborazione da parte del neonato o della mamma, condizioni ambientali non idonee. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (risposta fisiologica alle terapie, adattamento del neonato, ecc...) che paziente e professionista concorderanno a seconda dei casi e mai prima di un’adeguata informazione.

PRENOTA

Valutazione dello stato di salute generale e della crescita neonatale anche in relazione all'aumento di peso del bambino. Individuazione e risoluzione dei casi di difficoltà, come ad esempio nel caso di ridotto incremento ponderale, proponendo gli interventi più adeguati, con programmazione dei successivi controlli e conseguente rivalutazione del caso.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nella consulenza ostetrica eseguita per favorire il benessere della neo mamma e del neonato. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi, valutativi e di intervento quali ad esempio: colloquio clinico, valutazione del pavimento pelvico, visita post-partum, corsi di preparazione al travaglio nella gravidanza fisiologica, consulenza all’allattamento al seno, ecc. Sebbene si tratti di tecniche senza alcuna controindicazione o complicanza, in alcuni casi la prestazione ostetrica potrebbe non produrre gli effetti desiderati a causa di eventi non imputabili all’operatore come l’iper-sensibilità o dolore durante l’allattamento, la depressione fisiologica post-partum, scarsa collaborazione da parte del neonato o della mamma, condizioni ambientali non idonee. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (risposta fisiologica alle terapie, adattamento del neonato, ecc...) che paziente e professionista concorderanno a seconda dei casi e mai prima di un’adeguata informazione.

PRENOTA

Durante il periodo del puerperio (prime 6 settimane dal parto) la mamma, il neonato e la famiglia devono trovare un nuovo equilibrio. All'arrivo a casa l'ostetrica si occupa della valutazione del benessere della mamma controllando i parametri vitali, l'involuzione uterina e le lochiazioni, l'eventuale sutura (con cura del perineo e indicazioni relative all'igiene intima) o della ferita da taglio cesareo (con medicazione), osservazione del seno fornendo informazioni relative all'allattamento e alla cura dei capezzoli e del seno, consigli alimentari e valutazione dello stato generale fisico ed emotivo della mamma. Successivamente è prevista un'attenta valutazione del neonato che, oltre al controllo dei parametri vitali (respiro, temperatura, frequenza cardiaca), prevede il controllo del peso ponderale, del colorito, del ritmo sonno-veglia, della poppata (attacco al seno e suzione) e dei pannolini (urine e feci).

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nella consulenza ostetrica eseguita per favorire il benessere della neo mamma e del neonato. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi, valutativi e di intervento quali ad esempio: colloquio clinico, valutazione del pavimento pelvico, visita post-partum, corsi di preparazione al travaglio nella gravidanza fisiologica, consulenza all’allattamento al seno, ecc. Sebbene si tratti di tecniche senza alcuna controindicazione o complicanza, in alcuni casi la prestazione ostetrica potrebbe non produrre gli effetti desiderati a causa di eventi non imputabili all’operatore come l’iper-sensibilità o dolore durante l’allattamento, la depressione fisiologica post-partum, scarsa collaborazione da parte del neonato o della mamma, condizioni ambientali non idonee. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (risposta fisiologica alle terapie, adattamento del neonato, ecc...) che paziente e professionista concorderanno a seconda dei casi e mai prima di un’adeguata informazione.

PRENOTA

Durante il periodo del puerperio (prime 6 settimane dal parto) la mamma, il neonato e la famiglia devono trovare un nuovo equilibrio. All'arrivo a casa l'ostetrica si occupa della valutazione del benessere della mamma controllando i parametri vitali, l'involuzione uterina e le lochiazioni, l'eventuale sutura (con cura del perineo e indicazioni relative all'igiene intima) o della ferita da taglio cesareo (con medicazione), osservazione del seno fornendo informazioni relative all'allattamento e alla cura dei capezzoli e del seno, consigli alimentari e valutazione dello stato generale fisico ed emotivo della mamma. Successivamente è prevista un'attenta valutazione del neonato che, oltre al controllo dei parametri vitali (respiro, temperatura, frequenza cardiaca), prevede il controllo del peso ponderale, del colorito, del ritmo sonno-veglia, della poppata (attacco al seno e suzione) e dei pannolini (urine e feci).

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nella consulenza ostetrica eseguita per favorire il benessere della neo mamma e del neonato. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi, valutativi e di intervento quali ad esempio: colloquio clinico, valutazione del pavimento pelvico, visita post-partum, corsi di preparazione al travaglio nella gravidanza fisiologica, consulenza all’allattamento al seno, ecc. Sebbene si tratti di tecniche senza alcuna controindicazione o complicanza, in alcuni casi la prestazione ostetrica potrebbe non produrre gli effetti desiderati a causa di eventi non imputabili all’operatore come l’iper-sensibilità o dolore durante l’allattamento, la depressione fisiologica post-partum, scarsa collaborazione da parte del neonato o della mamma, condizioni ambientali non idonee. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (risposta fisiologica alle terapie, adattamento del neonato, ecc...) che paziente e professionista concorderanno a seconda dei casi e mai prima di un’adeguata informazione.

PRENOTA

Incontro durante il quale si sceglie di affrontare un unico tema in base alla richiesta della donna che riguardi la preparazione all’evento nascita e sulla base delle sue esigenze.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nella consulenza ostetrica eseguita per favorire il benessere della neo mamma e del neonato. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi, valutativi e di intervento quali ad esempio: colloquio clinico, valutazione del pavimento pelvico, visita post-partum, corsi di preparazione al travaglio nella gravidanza fisiologica, consulenza all’allattamento al seno, ecc. Sebbene si tratti di tecniche senza alcuna controindicazione o complicanza, in alcuni casi la prestazione ostetrica potrebbe non produrre gli effetti desiderati a causa di eventi non imputabili all’operatore come l’iper-sensibilità o dolore durante l’allattamento, la depressione fisiologica post-partum, scarsa collaborazione da parte del neonato o della mamma, condizioni ambientali non idonee. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (risposta fisiologica alle terapie, adattamento del neonato, ecc...) che paziente e professionista concorderanno a seconda dei casi e mai prima di un’adeguata informazione.

PRENOTA

Il corso pre-parto MedinBo viene condotto interamente a domicilio, in un ambiente comodo e familiare in orari compatibili con gli impegni della donna o della coppia. Prevede 8 incontri individuali in cui vengono trattate le tematiche riguardanti gravidanza, travaglio, parto, post-parto e allattamento. Vi è la possibilità di effettuare la stesura del piano del parto con l’ostetrica, incluso nel prezzo. I partner sono ben accetti!

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nella consulenza ostetrica eseguita per favorire il benessere della neo mamma e del neonato. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi, valutativi e di intervento quali ad esempio: colloquio clinico, valutazione del pavimento pelvico, visita post-partum, corsi di preparazione al travaglio nella gravidanza fisiologica, consulenza all’allattamento al seno, ecc. Sebbene si tratti di tecniche senza alcuna controindicazione o complicanza, in alcuni casi la prestazione ostetrica potrebbe non produrre gli effetti desiderati a causa di eventi non imputabili all’operatore come l’iper-sensibilità o dolore durante l’allattamento, la depressione fisiologica post-partum, scarsa collaborazione da parte del neonato o della mamma, condizioni ambientali non idonee. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (risposta fisiologica alle terapie, adattamento del neonato, ecc...) che paziente e professionista concorderanno a seconda dei casi e mai prima di un’adeguata informazione.

PRENOTA

Monitoraggio settimanale della pressione arteriosa con esecuzione del roll-over test per lo screening della preeclampsia; se necessari consigli per contrastare edemi e gonfiore in gravidanza.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nella consulenza ostetrica eseguita per favorire il benessere della neo mamma e del neonato. A tal fine, potranno essere usati strumenti conoscitivi, valutativi e di intervento quali ad esempio: colloquio clinico, valutazione del pavimento pelvico, visita post-partum, corsi di preparazione al travaglio nella gravidanza fisiologica, consulenza all’allattamento al seno, ecc. Sebbene si tratti di tecniche senza alcuna controindicazione o complicanza, in alcuni casi la prestazione ostetrica potrebbe non produrre gli effetti desiderati a causa di eventi non imputabili all’operatore come l’iper-sensibilità o dolore durante l’allattamento, la depressione fisiologica post-partum, scarsa collaborazione da parte del neonato o della mamma, condizioni ambientali non idonee. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (risposta fisiologica alle terapie, adattamento del neonato, ecc...) che paziente e professionista concorderanno a seconda dei casi e mai prima di un’adeguata informazione.

PRENOTA


Psicologo

Colloqui rivolti a familiari e caregivers (ovvero “chi si prende cura”) dei pazienti per favorire la comprensione della patologia neuropsicologica e fornire strumenti e strategie di coping per la gestione dei deficit nel contesto quotidiano

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nel colloquio psicologico ed è finalizzata alla diagnosi, alla valutazione psicologica, alle attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno al paziente o al care giver. A tal fine, potranno essere usati anche strumenti conoscitivi e d'intervento come test psicometrici o psicodiagnostici. La prestazione psicologica potrebbe in alcuni casi non produrre gli effetti desiderati dal paziente o produrre effetti avversi come ad esempio il peggioramento del tono dell’umore; sarà, dunque, cura del professionista informare adeguatamente il paziente e valutare se proporre un nuovo percorso di consulenza oppure l’interruzione della stessa; in qualsiasi momento il paziente potrà interrompere la prestazione o il ciclo di prestazioni. In tal caso, egli si impegna a comunicare al professionista la volontà di interruzione del rapporto professionale e si rende disponibile sin d’ora ad effettuare un ultimo incontro finalizzato alla sintesi del lavoro svolto. La durata/numero delle prestazioni psicologiche può variare in base a molti fattori come ad esempio la creazione dell’alleanza terapeutica o l’occorrenza di situazioni contingenti che possano inficiare il buon esito del percorso diagnostico-terapeutico. Sarà sempre cura del professionista informare il paziente od i care givers dell’evoluzione o dell’utilità della prestazione.

PRENOTA

La valutazione neuropsicologica è un processo diagnostico che si propone di indagare eventuali deficit cognitivi (attenzione, memoria, linguaggio, funzioni esecutive, abilità visuo-spaziali ecc.) o comportamentali (impulsività, irritabilità, apatia, inerzia, confabulazione ecc.) insorti a seguito di lesioni cerebrali acquisite o patologie neurologiche (ictus, trauma cranico, deterioramento cognitivo ecc..). Lo psicologo si avvarrà di specifici test standardizzati (carta-matita o computerizzati) per redigere relativa relazione neuropsicologica.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nel colloquio psicologico ed è finalizzata alla diagnosi, alla valutazione psicologica, alle attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno al paziente o al care giver. A tal fine, potranno essere usati anche strumenti conoscitivi e d'intervento come test psicometrici o psicodiagnostici. La prestazione psicologica potrebbe in alcuni casi non produrre gli effetti desiderati dal paziente o produrre effetti avversi come ad esempio il peggioramento del tono dell’umore; sarà, dunque, cura del professionista informare adeguatamente il paziente e valutare se proporre un nuovo percorso di consulenza oppure l’interruzione della stessa; in qualsiasi momento il paziente potrà interrompere la prestazione o il ciclo di prestazioni. In tal caso, egli si impegna a comunicare al professionista la volontà di interruzione del rapporto professionale e si rende disponibile sin d’ora ad effettuare un ultimo incontro finalizzato alla sintesi del lavoro svolto. La durata/numero delle prestazioni psicologiche può variare in base a molti fattori come ad esempio la creazione dell’alleanza terapeutica o l’occorrenza di situazioni contingenti che possano inficiare il buon esito del percorso diagnostico-terapeutico. Sarà sempre cura del professionista informare il paziente od i care givers dell’evoluzione o dell’utilità della prestazione.

PRENOTA

Colloqui volti a sostenere la persona ed aiutarla a superare momenti di crisi, migliorare l'autostima, fronteggiare ed accettare eventuali cambiamenti di vita. La persona avrà uno spazio di ascolto e riflessione per poter esplorare le proprie risorse personali e indirizzarle, in modo funzionale, al superamento di un periodo di disagio emotivo, personale ed interpersonale.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nel colloquio psicologico ed è finalizzata alla diagnosi, alla valutazione psicologica, alle attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno al paziente o al care giver. A tal fine, potranno essere usati anche strumenti conoscitivi e d'intervento come test psicometrici o psicodiagnostici. La prestazione psicologica potrebbe in alcuni casi non produrre gli effetti desiderati dal paziente o produrre effetti avversi come ad esempio il peggioramento del tono dell’umore; sarà, dunque, cura del professionista informare adeguatamente il paziente e valutare se proporre un nuovo percorso di consulenza oppure l’interruzione della stessa; in qualsiasi momento il paziente potrà interrompere la prestazione o il ciclo di prestazioni. In tal caso, egli si impegna a comunicare al professionista la volontà di interruzione del rapporto professionale e si rende disponibile sin d’ora ad effettuare un ultimo incontro finalizzato alla sintesi del lavoro svolto. La durata/numero delle prestazioni psicologiche può variare in base a molti fattori come ad esempio la creazione dell’alleanza terapeutica o l’occorrenza di situazioni contingenti che possano inficiare il buon esito del percorso diagnostico-terapeutico. Sarà sempre cura del professionista informare il paziente od i care givers dell’evoluzione o dell’utilità della prestazione.

PRENOTA

Telemedicina

Esame diagnostico indolore e non invasivo che permette di rilevare la pressione arteriosa nelle 24 ore durante il normale svolgimento della giornata dell’utente. Il test si esegue posizionando un bracciale di misurazione sopra la piega superiore del gomito e sarà collegato ad un piccolo dispositivo registratore che, tramite una comoda tracolla, rimane legato al torace del paziente. Durante le 24 ore successive il posizionamento del dispositivo verranno registrate ed effettuate diverse misurazioni.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nella procedura diagnostica che permette al medico specialista di rilevare il buon funzionamento dell’attività elettrica del cuore e/o eventualmente anomalie che potranno essere prontamente trattate farmacologicamente dal medico. A tal fine, sarà usato uno strumento diagnostico chiamato elettrocardiografo tramite il posizionamento di elettrodi adesivi monouso. L’esame sarà eseguito da personale infermieristico e verrà refertato in remoto da medico specialista in cardiologia. L'esame verrà eseguito in due tempi: un primo per il posizionamento dell'apparecchiatura e l'educazione del paziente, il secondo a distanza di circa 24h per la rimozione della stessa.

PRENOTA

Esame diagnostico indolore e non invasivo che permette di rilevare la pressione arteriosa nelle 24 ore durante il normale svolgimento della giornata dell’utente. Il test si esegue posizionando un bracciale di misurazione sopra la piega superiore del gomito e sarà collegato ad un piccolo dispositivo registratore che, tramite una comoda tracolla, può essere portato in giro dal paziente in totale libertà. Durante le 24 ore successive il posizionamento del dispositivo verranno registrate ed effettuate diverse misurazioni, in maniera totalmente automatica, circa una ogni trenta minuti.

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nella procedura diagnostica che permette al medico di rilevare l'andamento della pressione arteriosa nel corso delle 24h riuscendo ad individuare, eventualmente, anomalie che potranno essere prontamente trattate farmacologicamente dal medico. A tal fine, sarà usato uno strumento diagnostico chiamato sfigmomanometro tramite il posizionamento di un bracciale collegato ad un registratore ed ad una tracolla. L’esame sarà eseguito da personale infermieristico e verrà refertato in remoto da un medico. L'esame verrà eseguito in due tempi: un primo per il posizionamento dell'apparecchiatura e l'educazione del paziente, il secondo a distanza di circa 24h per la rimozione della stessa.

PRENOTA

Esame diagnostico che permette la rilevazione dell’attività elettrica del cuore in 24 ore durante il normale svolgimento della giornata dell’utente. Il test si esegue posizionando 5 elettrodi sul torace, essi saranno collegati ad un piccolo e leggero dispositivo registratore che, tramite comoda cintura, rimane legato al girovita del paziente. Accortezze da rispettare durante le 24 ore: non farsi il bagno o la doccia, non togliere le batterie dal dispositivo registratore, non va scollegato il dispositivo autonomamente. L’infermiere MedinBo quindi tornerà a casa dell’utente alla fine delle 24 ore per rimuovere il dispositivo. Il referto sarà redatto entro le 24 ore successive dal completamento del test e potrà essere scaricato dall’utente all’interno della propria area personale MedinBo

MedinBo informa di quanto segue: MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire consiste nella procedura diagnostica che permette al medico di rilevare il buon funzionamento dell’attività elettrica del cuore e/o eventualmente anomalie che potranno essere prontamente trattate farmacologicamente dal medico. A tal fine, sarà usato uno strumento diagnostico chiamato elettrocardiografo tramite il posizionamento di elettrodi adesivi monouso. L’esame sarà eseguito da personale infermieristico e verrà refertato in remoto da un medico firmatario del referto. La durata dell’esame è di circa 20 minuti ma può dipendere da diversi fattori.

PRENOTA